MUD DIVING

Immersioni dove sicuramente la visibilità non è al top come quelle a largo , ma sicuramente vi faranno sognare ed emozionare con incontri microscopici.

Olaf

Sito d’immersione di estrema semplicità, non molto distante dalla costa dove grazie ad alghe calcaree come ad esempio l’Halimeda e al suo fondale prevalentemente sabbioso, hanno creato intorno ad una secca con cappello a -9mt l’habitat ideale per nudibranchi di ogni specie, colore e dimensione, vermi piatti, platelminti vagano tra i piccoli ciuffetti d’alghe e tra le arancioni spugne. Capita spesso di trovare una visibilità non ottimale. Il fiore all’occhiello di questa immersione è la presenza degli Hippocampus. Si narra che a Olaf, una dea abbia fatto depositare dal suo amore terreno, un desiderio in fondo al mare…e voi…cosa desiderate nel vostro obbiettivo? Ottimo spot per immersioni notturne.

Mud sea fun

Arrivati sul punto di discesa ammiriamo alle nostre spalle un contesto di natura primordiale senza confronti, l’isola di NosySakatia, fronte a noi, l’orizzonte infinito dell’Oceano Indiano…sotto di noi…una distesa di gorgonie a -15mt, richiamano la nostra attenzione per la buffa forma che questo sito ha, richiama un ferro di cavallo, dove trovare sulle gorgonie i piccoli ghiozzi trasparenti, le cipree delle gorgonie, i piccoli granchietti xenocarcinus. Troviamo coralli molli ospitanti dei frogfhis, attraversando la spianata di sabbia che separa le due parallele del ferro di cavallo possiamo trovare: ctenofori come la Coeloplana e dei pennatulacei. Visibilità variabile