I NOSTRI FONDALI, FASI LUNARI E CORRENTI

I fondali di Nosy Be offrono una miriade di divertimenti per ogni tipo di subacqueo, anche il sub più pretenzioso lascerà nullquest’isola con il sorriso in bocca, gli occhi scintillanti e con un pezzettino di cuore in meno. Siamo in “Madagascar”… non so se mi spiego!?

Tutte le immersioni a Nosy Be sono in mare aperto, si scende nel blue seguendo una cima che ci condurrà ad un fondale minimo di 10 mt, in alcuni casi invece troveremo il fondo anche a 25/29 mt dipendentemente se in alta o in bassa marea. nullAltro metodo che si utilizza per scendere…molto più adrenalinico…è in discesa libera trascinati dalla corrente nel profondo blue fino a quando dal nulla eccole… pareti ornate di gorgonie, a frangente, verticali, con o senza pinnacoli intorno. Molti sono i pianori che si possono trovare e che offrono dei coral garden intatti e pullulanti di vita. Delle gobbe null dal fondale misto danno vita ad infinite distese di gorgonie. Delle zone d’acqua chiara all’orizzonte, ci fanno individuare delle secche in mezzo al mare che lasciati i loro top delle piccole paretine ospitano abitanti di ogni genere e dimensione. Dei relitti adagiati sulla sabbia vengono avvolti da nubi di pesci coloratissimi che sfrecciano veloci tra le nostre gambe. I siti sono raggiungibili con tempi che vanno dai 20 ai 60 minutidi navigazione fino ad 1h e 45 min per il Canale del Mozambicodipendentemente dalle condizioni meteo marine. Molte immersioni sono adatte anche ai primi livelli, ma per garantire il massimo del divertimento consigliamo di essere in possesso di almeno un bretto di livello avanzato.

Nelle zone limitrofe alle coste (1 miglio più o meno) troviamo un fondale sedimentoso per la stretta vicinanza ai vari nullmangrovieti che esistono lungo il litorale di Nosy Be da dove sfociano anche dei piccoli fiumiciattoli. Grazie al grande nutrimento che esiste in questa fascia non possiamo dire che la visibilità sia ottimale come capita invece spostandoci più verso il largo. Tuttavia sono presenti dei divespots che se seguirete l’occhio attento delle guide e il loro fiuto vi lasceranno a bocca aperta, non tanto per la conformazione del fondale che risulta essere piatto o con conformazioni di corallo non coloratissime, ma ben si per ciò che in essi si può trovare. Micro vita a go gopronta a far scattare a qualsiasi fotografo la frenesia del clic.null

Spostandoci più verso il largo cominciamo ad avere una visibilità migliore, da notare che essa dipenderà anche non tanto dalla distanza che uno percorre in mare ma dalla tipologia di corrente, Montante o Discendente, non che dalle fasi lunari che influenzano le acque e la scelta delle immersioni in questo angolo di Oceano. A circa 4/5 miglia dalla costa in direzione NW troviamo alcune delle più belle immersioni di Nosy Be. Raggiunto il fondo non troveremo delle pareti, ma ben si una conformazione misto a gobbe, piccoli pinnacoli, coral garden e un relitto (il relitto più bello si trova invece a Sud) il tutto in un esplosione di colori sgargianti. Qui si possono fare incontri con micro vita, murene, pesce prevalentemente bentonico, carangidi in caccia. Non è difficile fare incontri particolari con grandi trigoni e qualche squaletto di barriera.

Ci troviamo tra le 8 e le 28 miglia dalla costa, qui iniziano le pareti. Come dicevamo in precedenza si possono esplorare in diversi modi, ciò dipenderà dal coefficiente della marea, ma in primis dal livello di preparazione del subacqueo. Utilizzando una cima di discesa troviamo i plateau tra 10/19 mt,ricchi di coralli ancora intatti, con la loro biodiversità ci condurranno ai drop-off, qui la scelta a seconda del sito d’immersione; rimanere sui 20/23 mt e lasciarci trasportare dalla corrente mentre il pelagico scorre fronte ai nostri occhi increduli o scendere più in profondità fino a raggiungere i 40 mt esplorando grandi pinnacoli completamente ricoperti di gorgonie, passaggi nei tunnel o tra gli archi formati dalle Anella. Altro metodo, scendere nel blue ed aspettare che esse appaiono innanzi a noi mentre si sfondano muri di fucilieri. In queste zone in situazione di marea Montante si possono fare incontri con dei grandi predatori. La visibilità è quasi sempre ottimale, tutta via anche a largo essa dipenderà dai fattori stagione, Luna e correnti.

Fasi lunari

Le immersioni a Nosy Be sono influenzate dalle fasi lunari e grazie ai differenti flussi che si creano con l’alta e la bassa marea abbiamo la possibilità di esplorare gli spots con differenti prospettive. Alcune immersioni sono effettuabili in mareamontante altre in marea discendente altre ancora invece in entrambi i casi. Nei giorni di Luna piena o nera vedremo anche i maggiori dislivelli tra le due maree: 0mt / 4,5mt. Ciò significa che un’immersione in bassa marea con un pianoro a 5 mt in alta si troverà a circa 9,5 mt. Ci possiamo rendere conto di questo fenomeno scrutando il movimento della massa d’acqua in superfice oppure guardando semplicemente la spiaggia, a volte si ritira di circa 300 mt. In situazione di Luna calante o crescente le differenze si riducono notevolmente avendo dislivelli di appena 70 cm circa

Le correnti

La presenza di pesce e la visibilità, nei siti d’immersione è molto influenzata dalla montante o discendente. Questo inciderà sulla scelta dell’’immersione a seconda se si preferisce vedere più pelagico, più macro o entrambi..

Esiste una specialità subacquea che il Manta Diving può fornire : DRIFT DIVING … una specialità semplice e rapida sia in termini di tempo che di apprendimento ed accessibile sin dall’ OWD (Open Water Diver, il primo livello).

Esistono differenti tipi di corrente a Nosy Be:

• Montante, quando sale la marea e spinge da WNW ad ESE e da Nord a Sud a seconda di dove ci troviamo. Capita a volte, dipendentemente da come entra nel canale e dalla conformazione del fondale che spinga in diagonale non seguendo le direzioni abitudinarie.

• Discendente, quando cala la marea, è praticamente l’esatto opposto della Montante.

• Discensionale, si crea soprattutto durante la stanca di marea solo presso i siti Atnam, Bio 13, Zion Reef e a NosyIranja. Tutti siti a largo e in parete. Questo si presuppone avvenga a causa del repentino cambio di marea in mare aperto nei giorni in cui gli astri fanno registrare i coefficienti più alti.

• Multidirezionale, si presenta in alcuni siti, dove le conformazioni coralline formano dei corridoi tra due sponde che si affacciano l’un l’altra oppure in secche in mezzo all’Oceano.

Come in tutto il mondo esistono le stanche di marea, ma i cambiamenti sono molto veloci, specie a largo.

Capita a volte che oltre a non rispettare la direzione non rispetti neanche il coefficiente riportato sulle carte, rendendo qualche volta l’immersione un vero punto interrogativo sul come e dove iniziare l’immersione. Solo l’esperienza della guida potrà dirvi cosa e come fare.