Manta Diving Nosy Be non si limita alle sole attività ricreative, ma si batte per la salvaguardia dell’ambiente marino e dei suoi abitanti. Mette le sue risorse e conoscenze al servizio della natura cercando di coinvolgere e trasmettere le sue passioni a tutti quegli ospiti che desiderano intraprendere un viaggio eco sostenibile e che abbiano voglia di conoscere, scoprire e aiutare.

Dal 2015, anno in cui è stato ideato il progetto Coral Garden, sono iniziate diverse collaborazioni con stazioni zoologiche, acquari, università, centri oceanografici e associazioni Onlus al fine operare su ogni fronte, avere importanti opinioni e consigli da tutta Europa.

Manta Diving Nosy Be - Coral Garden

Nasce dall’amore per il mare di Lele e Carlotta il progetto Coral Garden che quotidianamente, immergendosi nelle acque di Nosy Be, hanno a che fare con l’impatto dell’uomo sul mondo marino.

La biodiversità e la sussistenza della popolazione locale, ad opera della barriera corallina è minacciata.

La pressione dei fruitori del mare: pescatori, subacquei, turisti, stanno mettendo a dura prova le buone condizioni del reef, rendendola inospitale per numerose specie e degradando sempre più le risorse naturali da cui la popolazione Sakalava attualmente dipende totalmente.

Le barriere coralline, dopo la forte pressione del Nino del 1997, che ha danneggiato il 60% delle barriere coralline del mondo, stanno progressivamente peggiorando il loro stato di salute rendendola sempre meno ospitale per la maggior parte dei suoi abitanti.

Lo scopo del progetto, ideato nel 2015, è quello di proteggere le specie emblematiche, la biodiversità e valorizzare in modo sostenibile le risorse fornite da un ecosistema complesso come la barriera corallina in buono stato di conservazione, che in collaborazione con la comunità locale può essere mantenuta tale e resa fonte di ecoturismo e sviluppo locale.

Tramite i nostri progetti miriamo a conseguire il settimo obiettivo del millennio: garantire la sostenibilità ambientale.

Un pianeta sano è strettamente legato alla riduzione della povertà ed al raggiungimento di uno sviluppo sostenibile.

Così il Manta Diving ha iniziato il suo cammino sostenibile mettendo dei frame, strutture su cui subacquei, snorkelisti, amanti del mare, piccoli scienziati in erba, impiantano delle talee di corallo per ricostruire un pezzetto di barriera!